LA ZANZARA TIGRE RINGRAZIA….

(redazione) – Ci sono momenti in cui pensi che gli amministratori non vivano in questa Città, oppure che a loro importi solo del giardino di casa propria, oppure che non abbiano il tempo di pensare al benessere comune.
Ebbene, questo è uno di quei periodi, un periodo nel quale i cittadini di Sanpolino non possono uscire da casa senza essere aggrediti da una valanga (non stiamo esagerando…) di zanzare tigre.
E’ diventata un’impresa anche solo fare una passeggiata per le vie del quartiere oppure in fascia boscata dove le zanzare tigre hanno ormai preso decisamente il sopravvento con la complicità dell’assenza di qualsiasi attività di disinfestazione. Ci diranno che non ci sono i soldi, ma ai residenti importa ben poco di questa storiella stonata visto che a farne le spese non sono solo gli adulti ma anche e soprattutto i bambini, vittime preferite dell’insetto molesto e sempre assetato di sangue.
Le piogge e il caldo notevole hanno favorito lo sviluppo oltre misura della zanzara tigre nel quartiere che, fino agli scorsi anni, è riuscito a mantenere un minimo di controllo grazie ad attività di prevenzione e disinfestazione dei tombini.
Quest’anno questa specie di epidemia si è sviluppata in maniera incontrollata, come si sta sviluppando, giorno dopo giorno, la rabbia dei cittadini che non possono passeggiare all’aria aperta senza incorrere nel rischio di essere punti e ripunti, che non possono aprire le finestre delle proprie abitazioni senza vedersi la casa riempita di questi fastidiosi insetti.
Ci si chiede come mai non si sia provveduto in tempo a disinfestare e la gente è arrabbiata, molto arrabbiata.
Alcuni, maliziosamente, avanzano l’ipotesi che il solerte Assessore si sia dimenticato di questa parte della Città, e allora noi gli ricordiamo che Sanpolino è parte della Città di Brescia esattamente come Mompiano o il centro storico ed anche in questa parte di Brescia vorremmo poter fare due passi con i nostri bambini nei passeggini, aprire le finestre e prendere un pò d’aria o anche solo aprire la porta di casa per rientrare senza portarci dietro un esercito di zanzare!
Caro Assessore, intende occuparsi del problema o ci abbandona nelle grinfie della zanzara tigre?