SANPOLINO E CORSO BAZOLI: INTERVISTA A BEPPE FARAONE SU TELECOLOR

SANPOLINO E CORSO BAZOLI: INTERVISTA A BEPPE FARAONE SU TELECOLOR

(redazione) – Sanpolino, quartiere nato nel 2007, aspetta ancora il completamento di Corso Bazoli. Il completamento riguarda un piccolo tratto di strada di poco più di un centinaio di metri che lo collegherebbero alla viabilità tramite il congiungimento con via Serenissima.
Al completamento di detta strada sono legate da ben 12 anni, le speranze delle migliaia di cittadini che lo abitano, di veder arrivare nel quartiere quei negozi e servizi che ancora oggi mancano.
Ci riferiamo, in particolare, a servizi come  l’ufficio postale, visto che si continua a cambiare l’ufficio di appartenenza: prima era quello di San Polo di via Arici e adesso è quello di via Allegri, sempre di San Polo, ma dalla parte opposta.
Lo stesso dicasi per le necessità di spesa alimentare, visto che nel quartiere non esiste ancora un supermercato dopo la rocambolesca scomparsa di quello che anni addietro era pronto per essere aperto ed invece non vide mai la luce.
A questo va sommato il prossimo completamento del nuovo campo di atletica che sicuramente riproporrà con maggiore forza la necessità di un collegamento alla rete viaria principale.
Insomma, una esigenza non più rinviabile anche se l’Assessore Muchetti, con un recente post su Facebook ha annunciato il reperimento dei fondi per la sua realizzazione entro il 2021.
Certo che, dopo 12 anni di attesa e 3 Amministrazioni Comunali ulteriori 3 anni di attesa sembrano in effetti un pò troppi, per cui ci si augura che si possa provvedere al completamento dell’opera in tempi più brevi visto che un anno per la progettazione, un anno per l’espletamento della gara e un altro anno per la sua realizzazione sembrano veramente un pò troppi.
Di Sanpolino e delle problematiche di Corso Bazoli si è occupata ieri l’emittente televisiva Telecolor con una intervista di Barbara Fogazzi a Beppe Faraone trasmessa il 2 Agosto durante il TG delle ore 19.30.
Ecco il video dell’intervista che trovate disponibile anche sul sito web dell’emittente televisiva (www.telecolor.net).

Condividi l'articolo su Facebook e Twitter