FONDRA: SULLA DISCARICA DI AMIANTO LA REGIONE HA AUTORIZZATO QUELLO CHE NON ERA AUTORIZZABILE

FONDRA: SULLA DISCARICA DI AMIANTO LA REGIONE HA AUTORIZZATO QUELLO CHE NON ERA AUTORIZZABILE

Intervento Fondra(Giuseppe Faraone) – E’ chiaro e senza mezzi termini l’intervento dell’Assessore Fondra all’Assemblea sul Parco delle Cave e la Discarica di amianto di via Brocchi che si è svolta l’8 maggio presso la Casa delle Associazioni organizzata dal Co.di.Sa, dal Comitato spontaneo contro le nocività e Legambiente.
Le questioni Parco e discarica sono infatti fortemente legate fra loro in quanto il futuro Parco delle Cave finirebbe per risentirne gli effetti, sicuramente non benefici.
Secondo Fondra, la discarica è andata avanti negli anni anche a causa della evidente assenza di contrasto della precedente amministrazione comunale e della stessa Regione Lombardia, l’organo che le autorizza, che avrebbe autorizzato quello che non era autorizzabile per tutte una serie di motivazioni, non ultima la sua collocazione a ridosso di un Parco pubblico.
L’Assessore, nel suo articolato intervento ha inteso ribadire la ferma intenzione di questa amministrazione nel realizzare questo tanto atteso Parco ed anzi, di pensare addirittura ad un suo possibile ampliamento magari insieme ai comuni viciniori.
Vi proponiamo la registrazione di parte dell’intervento dell’Assessore Fondra all’Assemblea nel video che potete visualizzare qui sotto, oppure sul nostro canale video su YouTube.

Condividi l'articolo su Facebook e Twitter