GIOCHI USATI E CANESTRI…. IN PRESTITO!

Il sostegno privo del canestro

Il Presidente della Circoscrizione Est, Enio Garzetti, in un suo intervento in coda all’articolo riguardande la sicurezza, ci informa che il canestro da basket della fascia boscata scomparso alcuni giorni orsono NON E’ STATO RUBATO ma è stato smontato per essere ricollocato in un’altro impianto sportivo.
Questo il testo della sua dichiarazione che pubblichiamo allo scopo di rettificare il contenuto dell’articolo in oggetto:
Il canestro, come ho già avuto modo di dire, non è stato rubato, ma momentaneamente spostato in un altro impianto sportivo. Il perchè di questo è una altra storia. Questa mattina ne è stato riposizionato un altro, per ora manca la rete che è in ordine, Sarebbe opportuno prima di divulgare notizie di questo tipo, e creare allarmismo più del necessario , chiedere, magari in circoscrizione, o ai vigili, per tutto quello che riquarda il nostro quartiere.
Desideriamo però chiarire al Presidente che il senso della notizia non era tanto legato al canestro quanto allo stato in cui era stata ridotta una vettura tranquillamente parcheggiata e che quindi l’allarmismo di cui parla, è probabilmente giustificato abbondantemente dal fatto che sia possibile ridurre un’autovettura in quelle condizioni in maniera del tutto indisturbata. Con tutte le riserve del caso, sinceramente, non crediamo che la gente si senta più tranquilla nel sapere che magari il canestro non lo rubano ma le auto dei cittadini possano essere danneggiate impunenmente in simile modo!
Tornando al canestro e appreso ora che non si tratta di un furto,  non possiamo fare a meno di indignarci quando veniamo a scoprire che, ancora una volta, i bambini di Sanpolino sono considerati come l’ultima ruota del carro nella realtà bresciana. Pensateci un attimo: nel momento in cui serve un canestro, con tutti quelli che ci sono in giro, dove lo tolgono? A Sanpolino!
Come se i nostri figli avessero il diritto di giocare solo quando agli altri non servono i nostri giochi. Certo che, ne avevamo sentite di tutti i colori fino ad oggi, ma che si togliessero i giochi di un parco per metterli momentaneamente da un’altra parte, ancora ci mancava.
In pratica è come se il canestro fosse in prestito…….
Adesso, con tutta la buona volontà di questo mondo, è ragionevole pensare che chiunque avrebbe pensato ad un furto e mai e poi mai ad uno smantellamento intenzionale. Ma alla luce delle dichiarazioni del Presidente Garzetti, abbiamo capito due cose: la prima è che a Sanpolino alcuni giochi sono usati e sporchi, altri sono in “prestito” e spostabili in qualunque momento. L’altra è che, se per caso dovesse sparire un palo della pubblica illuminazione non dobbiamo allarmarci: dobbiamo chiedere in Circoscrizione oppure ai Vigili perchè potrebbe essere stato smontato perchè magari serviva momentaneamente a fare luce da un’altra parte!

 

Condividi l'articolo su Facebook e Twitter

Lascia un commento